Home > Campi di lavoro > Se faccio capisco

Se ascolto dimentico,
se vedo ricordo,
se faccio capisco.
– Confucio

Fare per capire, fare per imparare. O meglio ancora imparare facendo. Poche parole che riassumono, senza eccessive semplificazioni, uno dei principi fondanti della pedagogia attiva. Attiva, perché fondata sull’idea che le competenze possano svilupparsi e le conoscenze radicarsi in modo tanto più profondo quanto calato nell’esperienza concreta. Non solo. Attiva, perché convinta che il bambino prima, e il ragazzo poi, possa divenire il centro della proposta educativa, protagonista reale della propria crescita – senza deleghe. Attiva, perché ricca di possibilità di sperimentare la realtà per comprenderla e trasformarla. Se infatti “la mano è l’organo dell’intelligenza” – dice Maria Montessori – poter usare le mani permette ai bambini di sviluppare le proprie competenze, realizzando il proprio potenziale e, al tempo stesso, conoscendo il mondo e chi lo abita. In ottica pedagogica, risulta dunque fondamentale, costruire ambienti capaci di rispondere alle esigenze evolutive di chi li abiterà – piccole palestre in cui acquisire competenze, rafforzarle e sperimentarne di nuove. Non certo mondi virtuali, ma mondi progettati e pensati per portare alla luce le innumerevoli potenziali di ciascuno.

tende

Frutto di anni di esperienza e di riflessione collettiva, di continue revisioni e della passione educativa di chi concretamente lo sperimenta, il metodo scout ha fatto di questi principi una delle sue cifre stilistiche.

Perché che cosa potrebbero significare giocare la giungla e il bosco, vivere l’avventura, sperimentare strada e servizio all’interno di una comunità di pari, se non vivere ambienti educanti, nei quali poter essere protagonisti attivi della propria crescita?

Siamo convinti che la Corte, nel suo piccolo, possa essere uno di questi ambienti.

Fare fatica insieme, condividere il poco e il tanto che si ha, alzarsi con il sole e andare a dormire con le stelle, sperimentare l’accoglienza e scoprirsi vicini, lavorare sotto il sole, senza dimenticare chi si è e cosa si sta facendo, ringraziare Dio della giornata trascorsa e affidargli quella che verrà – è la proposta che da più di dieci anni facciamo alle comunità R/S, alle comunità capi, ai singoli che avranno voglia di fare un pezzetto di strada con noi.

Da sabato 2 a sabato 9 agosto
campo di servizio alla Corte di MCF
Castellazzo Novarese

per ulteriori informazioni visitate la pagina dedicata e la nostra pagina Facebook.

…se faccio capisco!

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.